Home > Società > Vacanze e animali.

Vacanze e animali.

.

Come ogni anno migliaia di animali verranno abbandonati nelle situazioni più impensabili che nemmeno la fantasia riesce ad immaginare.

Molti subiranno l’atroce fine di rimanere legati ad un palo, di essere investiti da un auto, di subire maltrattamenti, di venire avvelenati, di essere seviziati.
Tutto opera del genere umano, dell’uomo. L’opera dell’uomo si vede dalla sua malvagità ed è tanto maggiore quanto più debole è la sua vittima indifesa.

Animali29

Loro non chiedono nulla, solo amore, rispetto e la compagnia che avevate loro promesso. Loro non vi hanno chiesto di acquistarli come passatempo per un marmocchio viziato.
Loro non sono dei giocattoli di pelouche,
non sono oggetti e non sono nemmeno di vostra proprietà.
Loro condividono le vostre gioie, i vostri silenzi e le vostre tristezze e un loro sguardo, spesso, è l’inizio di un sorriso e di una nuova vita.

Stai quindi attento a quando prendi un animale, qualsiasi animale: un cane vive anche 15/20 anni, un gatto anche 15 anni, un pappagallo anche 70 anni!! Oggi li prendi, ma ce li hai per una grande parte della tua esistenza, saranno un componente della tua famiglia, nel bello e nel cattivo tempo, avranno una parte importante, perché ogni decisione è funzione anche della loro presenza. Sono come dei figli e, in alcuni casi, più dei figli. Loro non ti abbandonano mai, invece se lo farai tu sappi che ci sarà sempre qualcuno che ti sorveglia e che una volta che ti ha preso ti farà subire le stesse pene che hai fatto subire al tuo innocente amico, pensaci bene prima di farlo!!!

  1. 4 agosto 2012 alle 20:22

    E’ una vera vergogna
    E’ l’unica cosa dell’estate che mi fa restare indignato e triste scoprire che poi ci saranno tanti animali abbandonati a se stessi

    Ma a che punto siamo arrivato gli esseri umani meriterebbero di essere ricambiati con la stessa moneta

    • 5 agosto 2012 alle 00:16

      Purtroppo quello che conosciamo è 1/1000 di quello che realmente accade e non solo da noi. Il vero problema, secondo me, è che manca ancora quella piccola cosa che si chiama sensibilità e l’animale, per educaizione è visto come oggetto, da avere o sopprimere a seconda dei gusti e delle tendenze.
      Guardati cosa dice quest’assessore provinciale, pensa che testina ha questo personaggio, ma quello che è più grave è che come lui ce ne sono a milioni.
      http://video.repubblica.it/cronaca/cani-e-canili-la-proposta-shock-del-consigliere-carocci/80121/78511

      • 5 agosto 2012 alle 12:09

        quello che non si capisce e che gli animali hanno un animo più nobile dell’uomo e anche maggiore sensibilità e sopratutto più fedeltà gli animali sono fedelissimi

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: