Home > Guerra, Medioriente, NWO > A Pasqua col cannone.

A Pasqua col cannone.

Quest’anno Pasqua cadrà ai primi di aprile, proprio all’inizio della primavera, in quella stagione che vede sbocciare i mandorli, i ciliegi, le rose, in cui tutto il mondo di questo emisfero inizia il nuovo ciclo naturale.

Pasqua è anche un momento religiosamente molto sentito da ebrei per la Pesach e per i Cristiani nel sacrificio del figlio di Dio. Uno fugge dalla schiavitù e l’altro fugge dall’immondo mondo in cui Suo padre l’aveva collocato. L’uomo rimane però rimane sulla terra a godersi i frutti del suo pensiero, oppure a godersi gli eventi che potrebbero ridisegnare il pianeta.

Vediamo. In un articolo del Jerusalem Post si legge che a primavera si organizzeranno delle esercitazioni congiunte con le truppe americane. Si prevede l’invio di migliaia di soldati in Israele per una esercitazione missilistica a risposta di quella messa a punto dagli iraniani di qualche giorno fa.
Si tratta di un dispiegamento di forze che per il suo numero è senza precedenti. Il comando per le forze Usa verrà dislocato in Israele per un tempo indefinito, mentre quello israeliano sarà posto in Germania presso l’EUCOM (United States European Command) con l’obbiettivo finale di coordinamento congiunto in caso di un conflitto su larga scala.

Gli americani porteranno il loro THAAD (Terminal High Altitude Area Defense) e i sistemi balistici di difesa in Israele per simulare l’intercettazione di missili sparati contro Israele stessa.

Il fatto cruciale della questione è che pur trattandosi di esercitazione il Jerusalem Post la definisce un “dispiegamento” di forze congiunte in cui anche la marina americana prenderà parte.

Molte volte ho indicato (vedi Manifestazione di Roma alla Farnesina: silenzio stampa!) che le parole del vecchio comunista-massone, che Kissinger definiva il suo “favorito comunista”,  pronunciate in occasione dei 150 dell’Unità d’Italia a New Yor presso l’associazione Italo-Americana, non solo erano criptiche, ma, lette in una chiave diversa, lasciavano intendere cose che sembrano delinearsi, alla luce delle notizie soprascritte, ben peggio di quello che potremo immaginare. “Il mondo di oggi è contrassegnato da opportunità, sfide, contraddizioni. I prossimi anni non saranno facili per nessuno, ed in particolare per l’Italia

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: