Home > Economia, Manipolazione > «Benessere Italiani a livelli del 1999»…MAGARI !!!

«Benessere Italiani a livelli del 1999»…MAGARI !!!

Riporto in tonso un articolo del Blog “il Grande Bluf” del mitico e sempre bravo Beatotrader. L’articolo è furiosamente interessante e mette a crudo alcuni aspetti, sempre vivi sulla pelle di chi come me ha vissuto il passaggio dalla lira all’euro.

—————————————————————————————————

Ieri leggevo sul Corriere:
Pil, Confindustria taglia le stime «Il benessere italiani a livelli del 1999»
e subito mi è sorto spontaneo un
MAGARI !!!!!!!

Infatti nel 1999 MOLTISSIMI ITALIANI stavano “moltissimo” meglio di OGGI….
ed avevano un maggiore Benessere a svariati livelli e da svariati punti di vista.

Vi faccio 4 paragoni della “serva” a livello puramente esemplificativo…
tenendo conto che ………….sono dei valori “medi” e che ci sono differenze sensibili da zona a zona e da abitudini di consumo ad altre abitudini di consumo.

Nel 1999…..
– con 1.500.000 di lire al mese vivevi abbastanza tranquillo
adesso ci vogliono almeno 4.000.000 di lire al mese (2.000 euro)
– con 100mila lire facevi una mega-spesa al supermercato da due carrelli o quasi
adesso con 200mila lire (100euro) ne riempi uno di carrello….ed è anche un carello mignon…
– nel 1999 compravi un bell’appartamento con 100milioni di lire ovvero circa 5 anni di entrate familiari
adesso ci vogliono minimo 400milioni di lire (200mila euro) ovvero circa 10 anni di entrate familiari
– nel 1999 mangiavi al ristorante con 30mila lire a cranio ed in pizzeria con 10mila lire
adesso ci vogliono almeno 60mila lire (30 euro) al ristorante e 32mila lire (16 euro) in Pizzeria…Nota a margine: Persino il Cinese è passato da 15mila lire a 15 euro!
– nel 1999 se avevi la fortuna di ereditare 500milioni di lire…eri un PASCIA’…
adesso se erediti 250mila euro hai un po’ più di benzina e di rilassatezza per 5 anni…
etc etc

Volete che vada avanti?
Che vi parli degli affitti, delle multe, delle tasse rifiuti od anche delle prestazioni di una zoccola??
Non mi sembra necessario….
O se volete ESTENDO IL DISCORSO…e vi parlo anche del posto di lavoro maggiormente sicuro e non una banderuola preda del vento della globalizzazione, se volete vi parlo della pensione sicura e non della Ponzi-INPS attuale che non ci assicurerà NESSUNA pensione, se volete vi parlo dei Giovani che trovavano dei posti di lavoro “normali” e “non sub-normali”…
Ma non mettiamo troppa carne al fuoco.
NON ERA L’EPOCA DELL’ORO
ed è chiaro che anche allora molte cose andavano male, molto male….
MA SE FAI UNA MEDIA….se fai una media….

Uno che arrivi oggi da Marte dopo un viaggio di 10 anni potrebbe dirmi…
Sì…hai ragione….i prezzi sono aumentati almeno del +100% ma anche le tue entrate saranno aumentate del +100%…
No?
Nooooo?
Non è forse cosììììì?
Ed io credo CHE TUTTI NOI IN CORO potremmo rispondergli: ma da dove cazzo arrivi???? Da Marte????
I prezzi sono aumentati minimo del 100% mentre le entrare sono salite al massimo del 50%…
Insomma INCULATA GALATTICA!
ECCO PERCHE’ ESCLAMO:
MAGARI FOSSIMO TORNATI AL BENESSERE DEL 1999!

Ci sono molte CAUSE per questo scatafascio
pe questo fallimento
per questa decadenza
per questo impoverimento
ci sono FIN TROPPE CAUSE!…Ed in questo blog le ho elencate più e più volte….
Ma IL RISULTATO FINALE MI SEMBRA PIU’ CHE EVIDENTE PER LA MAGGIORANZA DI NOI
a parte la Casta e le Corporazioni che gongolano e vanno in Yacht al Billionaire a 4.000 euro a serata….

APPROSSIMANDO & GENERALIZZANDO
SI POTREBBE RIASSUMERE COSI’:
LA TRASFORMAZIONE DEGLI ULTIMI 10 ANNI
INVECE CHE ESSERE UN’OCCASIONE DI INCREMENTO DEL BENESSERE MEDIO
SI E’ REALIZZATA COME UNA SBILANCIATA E CORPORATIVA RE-DISTRIBUZIONE DELLA RICCHEZZA DAI TANTI AI POCHI

VI SEMBRA UN POST TROPPO DEMAGOGICO?
TROPPO POPULISTA?
TROPPO ALL’AMATRICIANA?
Bene fatevi 4 conti in tasca….e vedrete che sono stato fin troppo SOFISTICATO….;-)

Bene, concludo con un po’ di dati “meno intuitivi”
e molto presto vi dirò qual’è la mia ricetta DI CONTRASTO A QUESTO SCATAFASCIO ITALIANO (e non solo…)

Prezzi: Consumatori,In 10 Anni +53,7%,Potere Acquisto -39,7%
domenica, 11 settembre 2011
dall’introduzione dell’euro, in dieci anni, i prezzi medi dei beni di largo consumo sono aumentati del 53,7% e il potere d’acquisto delle famiglie e’ sceso del 39,7%.
Alla vigilia del decimo anniversario dell’euro, nel nostro paese (la moneta unica entro’ a tutti gli effetti in vigore l’1.1.2002), le associazioni dei consumatori aderenti a Casper hanno fatto i conti sui rincari che si sono registrati negli ultimi 10 anni .

Gli risponderei quanto segue:

Tu non sai quante furibonde discussioni ebbi all’epoca per l’euro, sostenendo che non avrebbe prodotto nulla, mentre i miei avversari mi spaccavano le palle con le solite manfrine del debito pubblico e delle minchiate alla Giavazzi (uno dei tanti teste di cazzo da randellare finché non sputa baccalà dalla bocca).
All’epoca guadagnavo quasi 5.000.000 di lire al mese auto compresa e spese forfettarie a rimborso completo. Poi l’azienda ha delocalizzato, ha licenziato e ha fottuto tutti.

Io a cinquantanni mi son trovato a non trovare un cazzo di lavoro, troppo vecchio e troppa esperienza (rompe le palle ai giovani rampanti che pensano di sapere quello che non hanno ancora imparato) e troppo costoso, per poi invece scoprire che per insegnare ad usare un semplice foglio di calcolo ad una impiegata di 18 anni (stagista e licenziabile) ci mettono si e no più di 6 mesi, quando va bene..però hanno risparmiato, ‘sti coglionazzi!.

Imprenditori italiani sono di fondo dei fessi pecorari incapaci di fare squadra e con la testa vuota sempre tra le mani.
Ve lo assicuri e ne ho viste a centinaia, sopratutto nel Nord-Est che con la finanza in casa, con fabbriche da oltre 200 operai, difronte alle richieste della finanza di pagare le multe salate rispondevano: “non me ne frega un cazzo di nulla! Io chiudo mando a casa qualche centinaio di famiglie e voi raccogliete i cocci“. Questo è il pensiero industriale del Nord Est, ma non è molto lontano dal Marchoionne pensiero, altro miserrimo personaggio che meriterebbe la Crux Patibulata con la testa in giù.

Adesso non guadagno, vivo di una piccola rendita che prima o dopo finirà.
Dopo farò il ladro, forse il rapinatore e più probabilmente l’assassino (se ne avrò la forza)…dipende dal valore della cosa trafugata, che me frega. Viviamo in un mondo di ladri assoluti, perché anche quello pio-pio alla fine, se può, inchiappetta anche la vecchierella che ha lasciato la mancia sul tavolo per un altro morto di fame.

Troppo crudo? Troppo irrealistica, forse, ma a forza di tirare la corda qualche bolla sulle mani la fai e qualche calcio sugli stichi a qualcuno lo molli e non sia mai che si molli la corda tutti assieme, poi vedremo come se la passeranno quelli dall’altro capo, no?

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: