Home > Libia, Massoneria > La macelleria dei ribelli libici, e noi siamo complici.

La macelleria dei ribelli libici, e noi siamo complici.

La macelleria di basso costo non si spreca più. I pezzi dei quarti di uomo ormai si trovano ad ogni angolo di strada e il sangue scorre a fiumi.

Noi, italiani, siamo complici dei crimini efferati che i cosiddetti ribelli – riconosciuti dai governi italiani, francese, inglese ed americano – compiono ormai quotidianamente nelle diverse contrade libiche; noi acconsentiamo che la civiltà occidentale sia figlia degli orrori di una guerra voluta dalle superpotenze mondiali per rubare, depredare e saccheggiare uno stato sovrano.

Noi italiani ci siamo sporcati le mani con il sangue di persone innocenti, con i vari Pagliara che da Israele e dai luoghi sicuri ci arringa le imprese eroiche di quattro farabutti da ghigliottina, con i vari Frattini, primo tra i ministri della EU a riconoscere una banda di beduini predoni della vita del popolo libico

Noi italiani, per la seconda volta, sbarchiamo sulla terra che i nostri padri ed i nostri nonni hanno depredato e saccheggiato in nome della libertà di una masnada di avanzi di galera. Il Popolo libico ci guarda e ci giudica per ciò che facciamo e la dimostrazione della nostra umanità, della nostra civiltà è l’appoggio a crimini inauditi che sfogano la loro brutalità seviziando anche bambini.

L’indegno Napolitano, il vero guerrafondaio massone cripto-sionista, e tutta la sua congrega di incappucciati finanziano i ribelli libici con i soldi rubati al popolo libico per permettere stragi inaudite e mai dichiarate dai vari media e dai quotidiani.

Il 30 agosto 2011 tutti a Roma per protestare contro questa complicità e per la cessazione delle ostilità e per il disconoscimento della fazione ribelle che non è stata eletta da nessuno se non dalla solita cricca di criminali che stanno massacrando senza giustizia e fuori dalla legge.

Il vero volto dei criminali libici di Bengazi sostenti dal criminale di Obama, dal cripto-sionista di Sarkozy, dal massone guerrafondaio sionista di Napolitano, dal sionista di Cameron è espresso chiaramente da alcuni video che per le loro immagini raccapriccianti non ho voluto esporre in questa pagina, ma dei quali vi da il link diretto qui.

  1. 9 agosto 2011 alle 22:00

    Articolo eccellente e tristemente vero come sempre. Se per quella orrida persona che è Napolitano sarà la natura che fortunatamente molto presto ci libererà della sua presenza, per gli altri negativi personaggi “occidentali” sarà compito dei popoli europei far qualcosa. Ora non so quali saranno gli sviluppi del fuoco londinese ma chissà.. magari è la prima scintilla di un risveglio popolare incazzoso che metta a ferro e fuoco questi stati ormai in mano alla mafia criminale sionista.
    Speriamo bene….

  2. 9 agosto 2011 alle 23:43

    Ho l’impressione che quanto accade a Londra non sia altro che un innesco voluto…vedasi quanto accade i Siria e quant è successo in Egitto in Tunisia…tutti fals falge ad opera dei soliti noti…
    E’ certo che stiamo andando verso un futuro estremamente nero…mi auguro di no, ma visti gli antefatti globali…c’è poco da sorridere. Gustiamoci la vita per quel che è e portiamo alto il vessillo del nostro onore che giorno dopo giorno viene calpestato e villipeso da una cricca di immonde persone.

  1. 9 agosto 2011 alle 22:04

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: