Home > Israele > Israele continua a costruire nei territori occupati.

Israele continua a costruire nei territori occupati.

In barba a qualsiasi accordo e al desiderio di porre fine alla continua diatriba israelo-palestinese, il governo israeliano ha deciso di costruire altre 294 abitazione nei territori occupati della Cisgiordania (Westbank). Il predetto piano di costruzione, secondo il portavoce del ministero della casa, Rosenberg, entra in un progetto tendente ad abbassare il prezzo delle abitazioni che in questi ultimi 3 anni è aumentato del 50% in Israele. (Reuters)

Continua quindi l’azione vessatoria nei riguardi della popolazione palestinese che si vede costretta a chiedere alle Nazioni Unite il riconoscimento unilaterale dello Stato Palestinese.

Purtroppo si è evidenziato che l’ONU è figlio della politica israeliana e il blocco delle navi di Freedom Flotilla II è un esempio eclatante.

Israele infatti ha adottato una linea di durezza che potremmo trovare, con molta probabilità, nelle cronache medioevali: è stata varata una legge (boycott bill) che punisce severamente e duramente (carcerazione a durata indefinita) tutti quelli che tendono a boicottare le leggi e le azioni israeliane, qualsiasi siano. Pertanto anche quegli ebrei che non si riconoscono in uno stato criminale saranno puniti duramente e paragonati a traditori dello stato di Israele.

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: