Home > Economia, Globalizzazione, Inghilterra > Royal Bank of Scotland, nonostante i debiti ha anche l’ardire di criticare la Telecom

Royal Bank of Scotland, nonostante i debiti ha anche l’ardire di criticare la Telecom

Siamo arrivati al paradosso finanziario.

La Royal Bank of Scotland, ho declassato la nostra Telecom da buy a hold.

Ma chi è la RBS (Royal Bank of Scotland) e sopratutto come sono stati i suoi andamenti borsistici in questi ultimi 3 anni? Beh, da marzo 2007 ad oggi questo gigante che si permette di giudicare la Telecom è passata da 703 pence a 41,81 con una perdita secca del 94%.

La banca ha in pancia svariati miliardi di sterline di debiti; è stata assorbita, anzi, nazionalizzata dal governo inglese (alla faccia del libero mercato e alla politica inglese sempre pronta a criticare e osteggiare le altre nazioni che dovrebbero “svendere” le proprie aziende).
La banca è tecnicamente fallita, salvata in extremis dalle tasse dei contribuenti inglesi che sudano sangue per mantenere in piedi un’economa asfittica carica di nubi tossiche (altro che Fukushima) (The British government finished with stakes of around 83 percent in RBS and 40 percent in Lloyds after it bailed out both banks with billions of pounds of taxpayers’ money during the credit crisis.) e dal sole24ore del 2009 (il governo inglese dovrà iniettare altri 31 miliardi di sterline nei due istituti di credito per condurli definitivamente verso la salvezza. Con questa nuova iniezione di capitale, il Tesoro salirà all’85% del capitale sociale di Rbs e garantirà gli asset tossici per i primi 60 miliardi ) e nonostante queste basi disastrose, quegli gnomi della city di Londra – uno dei più importanti paradisi fiscali del mondo che non è rientrato in quella famosa lista redatta dall’OCSE – hanno la faccia di “tola” di abbassare il rating (valutazione) della nostra Telecom.

Certo non è difesa della Telecom che non è più una vera azienda nazionale come lo era qualche anno fa, ma è pur sempre una delle aziende più importanti italiane e sentire le voci denigranti di chi ha le pezze al culo sulle cose nostre mi fa incannare più del dovuto.

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: