Home > Economia, Israele, Massoneria, NWO, Petrolio > La Libia deve dare il suo petrolio. Lo dice Soros!!!

La Libia deve dare il suo petrolio. Lo dice Soros!!!

Già il titolo è un programma e nella realtà il noto finanziere, ebreo sionista che durante la II guerra denunciava ai nazisti la sua gente per rubar loro i beni adesso se ne esce con queste cavatine da delinquente incallito.

Il problema della Libia è un problema internazionale – le sue parole – e i beni che la Libia ha sotto la propria terra sono una necessità ed un diritto per tutti i cittadini del mondo. Non si capisce se nella speculazione dei “futures” del petrolio le società di Soros abbiano qualche interesse, ma tanto è la magnanimità del finanziere che iniste nel dichiarare che i problemi del mondo arabo del medio oriente sono stati causati dalla corruzione, dimenticando che i dittatori lì posti e lì rimossi sono figli della politica alimentata proprio dai finanzieri come Soros e molti altri, legati a doppio filo con le multinazionali del petrolio e bancarie (Goldaman Sachs in testa). Ma adesso la musica è cambiata, sembra cambiata, e la nuova orchestra (le nazioni che si rivoltano) hanno sempre e comuque gli stessi direttori.

La Libia è governata da un ladro, assassino, dittatore che si è arricchito con i profitti di un bene che è di tutti (si legge il falso messaggio giustificante l’intervento armato degli Usa contro la Libia?) ed è giusto (lo afferma Obama) che se ne vada, perché i provvedimenti potrebbero anche prendere in considerazione l’intervento armato (toh! Novità!).

Inoltre aggiunge che “Quello che serve alle persone che vivono in quei paesi, se vogliono ottenere un beneficio dalle risorse naturali in loro possesso, sono la trasparenza e la responsabilità“. Un vero cammeo di purezza politica e finanziaria, come dire che le sue azioni finanziarie piratesche e banditesche debbono essere accessibili ed intellegibili da tutti. La faccia tosta di questo ladro non ha limiti.

Aggiunge che l’Europa (forse intende alcuni stati) e gli Usa debbono intervenire per aiutare i rivoltosi ad accettare la cooperazione con gli stati occidentali (intende dire forse che devono accettare le regole delle famose multinazionali?) sostenendo e recuperando la fiducia di quei popoli (un piccola crepa del discorso di Soros) per sostenre la transizione alla democrazia (democrazia? Quale? Quelle delle multinazionali o quella delle banche?).

E’ importante quindi che Europa ed Usa stiano pronte a non perdere l’occasione che l’attuale situazione mette loro in mano, perché una volta perso lascerebbe spazio a decisioni e soluzioni non accettabili (per gli speculatori?).

Fonte : warsclerotic.wordpress.com

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: