Home > America, Egitto > Egitto: la Cia è arrivata al Cairo.

Egitto: la Cia è arrivata al Cairo.

Gli americani hanno sfoderato la loro arma segreta: è arrivato al Cairo il 31.01.2011 di sera, Frank G. Wisner, spedito direttamente dagli Usa dopo una telefonata fatta  dal Capo di Stato Maggiore, l’ammiraglio Mike Mullen, al suo omologo egiziano, il generale Sami Enan, l’esercito egiziano è equipaggiate e addestrate dal Pentagono.

Questo lo sappiamo già, perché anche i nostri qua-qua-qua ne hanno parlato senza darne troppo peso.

Ma chi è questo Frank G. Wisner e perché è stato mandato proprio lui?

L’attuale ambasciatore americano è una donna di carriera- Margaret Scobey – poco addentro agli affari particolari che si celano nelle camere polverose delle ambasciate. Il Consiglio di Sicurezza ho quindi ritenuto più proficuo,  sopratutto per salvaguardare gli interessi della pace separata tra Egitto e Israele, di mandare una persona che già aveva ricoperto la carica di ambasciatore in Egitto (1986-1991).

Wisner è il figlio di Frank Wisner Sr., co-fondatore della CIA e Gladio. Egli è stato, insieme a Alan Dulles, uno dei padri della dottrina degli interventi segreti  degli Stati Uniti: attivare  le democrazie che sostengono il “diritto di scelta”, per scoraggiare le persone che non la pensano nella stessa maniera. In parole più semplici le famose rivolte colorate.
Wisner Jr. ha poi lavorato, all’interno dell’agenzia (Cia), come direttore del settore dei Rifugiati Internazionali (?).

Dall’altra parte dell’Atlantico Wisner non è conosciuto come spia, ma come uno di quelli che hanno partecipato al fallimento della Enron e come direttore della AIG (American International Group) aziende che qualche anno fa (2007) hanno bruciato miliardi di dollari delle pensioni americane ed azzerrato i risparmi di milioni di famiglie. Un tipetto di tutto rispetto, non c’è che dire!

Per contro, da questa parte dell’Atlantico, Mr. Wisner ha giocato un ruolo importante in Francia ed all’ascesa di Sarkozy. Egli infatti ha sposato Christine de Ganay (seconda moglie di Sarkozy Pal) tramite il quale il giovane rampollo Sarkozy pote essere introdotto nei circoli della Cia e quindi nella politica francese di interesse americano. Inoltre, a completamento del quadro, uno dei figli di Wisner, è uno dei membri più importanti del gruppo Carlyle (il gruppo che ha sostenuto l’amministrazione Bush e il famigerato e mai catturato Osama Bin Laden).

E’ chiaro adesso perché Mubarak ha detto che prima di settembre non se ne andrà?!

Riferimenti: clarissa.itagoravox.itvoltairenet.org

 

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: