Home > Società > Paolo Villaggio: ammalato o dissennato?

Paolo Villaggio: ammalato o dissennato?

Nelle ultime notizie di Paolo Villaggio su una dichiarazione alla Rai ha detto:

Il grande attore Paolo Villaggio scatenato nel corso del programma di Radio2 ‘Un Giorno da Pecora’. Villaggio, in collegamento telefonico, ha attaccato il Papa e la Chiesa spiegando “che ha ancora una filosofia medievale in tutto: eutanasia, preservativi e via dicendo. La Chiesa, se non si rinnova, muore”.  “Questo Papa, che parla molte lingue, soprattutto il tedesco, senza dubbio se comparisse sul balcone di Piazza San Pietro con la sua voce ma vestito come Himmler farebbe svenire di paura molti ebrei”.

Ammesso e non concesso che quello che dice Paolo Villaggio sia vero, è il tono delle sue asserzioni che impedisce qualsiasi nota di contrasto  o di discussione. Chi è lui per asserire ciò che dice?
Da chi è costruita questa sua alterigia nell’affermare un pensiero che nasce dai soliti luoghi comuni di negazionismo, shoa e quanto di più deprecabile esista? E’ alquanto assurdo che una persona, obesa fino all’inverosimile, anzi, alcolizzata, sia in grado di affermare concetti presi a prestito dai detrattori del Santo Padre. E si badi bene che non v’è nessuna spada a difesa del Pontificato di Benedetto XVI°, ma solamente il rispetto per una persona che crede nella sua fede, così come  quella degli altri.

E’ triste rilevare come basso è  il carattere umano, anche di quelli che per certi versi hanno sempre cercato di gettare, anche se con amarezza, un pizzico di luce nel buio delle esistenze umane.
Villaggio, ormai cadente e troppo ingombro della figura del padre, mai digerita e metabolizzata, scaglia le sue ultimissime frecce contro tutto e tutti. E’ penoso e dispiace che un attore , sicuramente carico di tristezza, amarezza e disperazione, si aggrappi a inopportuni pensieri che non lo rendono sicuramente paladino del libero pensiero.

“Sto pensando seriamente al suicidio, so già la data della mia morte”.
Le parole usate  per definire il suo punto di attrazione. Possiamo dire: ma a noi che ci frega del tuo suicidio? Pensa veramente che il suo suicidio potrebbe spostare di una sola virgola l’intera umanità? Quella italiana poi, non si sposterebbe nemmeno se ci fosse un genocidio, tanto sono vigliacchi!

C’è come l’impressione che si attacchi certi valori per dar spazio alle solite questioni di bassa lega: i denari. Paolo Villaggio ha bisogno di soldi e i pretesti per raccattarli vanno anche a toccare queste cose sull’onda di quello che ha fatto Monicelli, il cui spessore è sicuramente superiore di quello di Paolo Villaggio.. .

Usi la rupe Tarpea per suicidarsi e senza proclami e si comporti da uomo integro e non interpreti il flaccido e perdente personaggio di Fantozzi.

Annunci
  1. Paolo Modica
    17 dicembre 2010 alle 01:44

    Non hai tu il diritto di parlargli così!
    Pensi sia stato esagerato?
    E in che modo scrivere queste STRONZATE sul conto di Paolo Villaggio ti rende migliore di lui!?
    Lui è e sarà sempre un grande, ed è un peccato che lo si ricordi solo per Fantozzi e lo si rigetti ogni volta che cerca di essere invece se stesso.
    Dici che deve andare a suicidarsi?
    Che all’umanità non frega niente?
    A ME FREGA BRUTTA TESTA DI CAZZO!!!
    Vedi di tenerti quell’anima lercia che probabilmente ti ritrovi e non generalizzarla al resto del genere umano.
    Gente con un cuore ce n’è ancora, e vacci tu a suicidarti, almeno ci togli na testa di minchia dal groppone

    • 17 dicembre 2010 alle 10:52

      Grazie del tuo commento, ma è evidente che non hai letto bene tutto l’articolo.
      Le cose scritte su di lui non hanno nessuna pretesa di rendermi migliore di nessuno: è’ il mio punto di vista così come il tuo di esprimerti in maniera ineducata.

      • Paolo Modica
        17 dicembre 2010 alle 13:30

        Oh certo, la storia della rupe Tarpea era un punto di vista…

        Ma vai a nasconderti ^^

  2. 17 dicembre 2010 alle 13:44

    Potrei rispondere, ma sono sicuro che non potrai capire, “per aspera ad astra“..nel frattempo mi nascondo in attesa dell’evento mediatico, poi ne trarremo le dovute conclusioni.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: