Home > Politica, Società > Integrazione razziale

Integrazione razziale

Da più parti si sente spesso parlare della razza, anzi delle razze.
Ho come l’impressione che siamo trattati da bestie, ovvero che ci sia una sfacciata volontà di trattate il proprio simile come una bestia da soma, un animale da disprezzare, da maltrattare; quasi che si nasconda nell’animo umano la sottile cattiveria di infliggere, di denigrare, di sminuire.
Tu sei di una razza diversa! Si sente dire, ma diversa rispetto a cosa ed a chi?

Mah?!Anche questa sera alla TV, quel marchingegno infame creato bell’apposta per rincitrullire, c’era una delle ennesime tavole rotonde sui problemi della razza. Razza negra, razza araba, razza ebrea, razza islamica, cattolica, razza qua che razzoli di là, alla fine hanno sproloquiato solo cose banali, luoghi comuni.
Le solite cose che mai nessun si prenderà la briga di risolvere e tutto rimane come prima, le solite chicchere.Ma per noi italiani esiste il problema della razza? Per me no, anzi ammetto che sono molto curioso e mi piace trovare gente che sia di altri luoghi, che abbia altre usanze, che canti in maniera diversa e produca musica dalla sonorità non comune. Ma per gli altri? Forse!

I media (si pronuncia come si si scrive e non alla anglosassone “midia”), non fanno altro che gettare fiumi di inchiostro sul web e sui giornali su questo problema: ma sono certi di quel che scrivono, di quello che affermano? Hanno verificato le notizie e confrontate con le diverse realtà?
Ho dei dubbi, seri dubbi! Quello che accade in certi paesi, in certe zone disastrate del nostro paese, il più delle volte è frutto della ghettizzazione che “altri” hanno fatto per lo sfruttamento a costo zero della mano d’opera a bassissimo costo. Un tempo accadeva con i nostr italiani del sud, adesso succede con i negri, i magrebini, gli arabi, con tutti quelli che sono poveri ed indifesi, con quelli che hanno paura di esprimersi, perché non sanno parlare, perché sono stati spinti a fuggire, a volte, o ad emigrare per sopravvivere molto spesso ed a volte perché consci che nel nostro paese tutto è permesso, anche contro i dogmi razzisti.

Sono delle bestie queste persone? Immagino che molti saranno concordi con me: no! Eppure alcuni hanno deciso che queste persone devono avere la qualifica di bestia, di animale da soma, da sfruttare e da gettare appena finito i lavoro.
Peggio della schiavitù

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. 1 ottobre 2011 alle 12:25

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: